Il Rapporto di Auto-Valutazione (RAV) è un documento  di auto-analisi  che tutte le scuole italiane sono tenute ad elaborare- .  Introdotto dal  DPR 80/2013, ha trovato attuazione definitiva con la Direttiva 11 del 18.09.2014 e la  C.M. n. 47 del 21.10.2014.

Il MIUR fornisce una lista di indicatori finalizzati a promuovere un’attività di analisi e di valutazione interna che  consente a tutti gli Istituti scolastici di riflettere su se stessi e sul proprio operato al fine di realizzare un circolo virtuoso di miglioramento. Si individuano così punti di forza e di debolezza che, confrontati con dati nazionali, consentono l’elaborazione di strategie per rafforzare l’azione educativa e migliorare l’impianto organizzativo-gestionale.

Il Documento è articolato in cinque sezioni e prevede 49 indicatori.

Le tre dimensioni da analizzare sono:

  1. Contesto (popolazione scolastica, territorio, risorse economiche e materiali, risorse professionali).
  2. Esiti degli studenti (risultati scolastici, prove standardizzate, competenze chiave raggiunte).
  3. Processi di organizzazione e ambiente di lavoro (progettazione della didattica, integrazione con il territorio, rapporti con le famiglie).

Nell’ultima arte  vengono individuati priorità, traguardi e obiettivi di processo, sulla base dei quali progettare e realizzare le  azioni di miglioramento.

Il RAV viene compilato in versione digitale su una piattaforma appositamente predisposta, diventando così uno strumento di trasparenza e rendicontazione pubblica a disposizione delle famiglie.

(↓ scarica il documento completo ↓)

 

Allegati:
Scarica questo file (SNV_PubblicazioneRAV_AQIS016004.pdf)Rapporto Autovalutazione[ ]292 kB